1993, i personaggi della serie tv seguito di 1992

L’attesissimo 1993: il seguito di 1992

1993 è l’attesissimo seguito di 1992, la serie tv 100% made in Italy diretta da Giuseppe Gagliardi e ideata da Stefano Accorsi, che è anche uno dei protagonisti principali. Ambientata in Italia nel 1993, appunto, questa serie televisiva racconta in chiave romanzata ma sempre fedele alla realtà gli eventi che sconvolsero il nostro Paese in quell’anno.

E il 1993 fu senza dubbio un anno memorabile, più in positivo che in negativo: vide infatti il celebre processo ENIMONT, la caduta politica di Bettino Craxi e del PSI, ma soprattutto gli attentati mafiosi che coinvolsero Firenze, Roma e Milano.

Il 1993 fu anche un anno di rottura, quello in cui a tangentopoli seguì la fine della Prima Repubblica e soprattutto l’ingresso in politica del cavaliere Silvio Berlusconi, che fino a quel momento solo uno degli imprenditori più celebri, ricchi e di successo d’Italia. E tra i personaggi di 1993 c’è proprio lui, Silvio Berlusconi, interpretato da Paolo Pierobon.

Con Marcello Dell’Utri e Leonardo Notte (il personaggio cardine della serie tv, interpretato da Stefano Accorsi), Berlusconi nel corso delle varie puntate si prepara a candidarsi alle successive elezioni politiche.

I personaggi principali della serie tv 1993

Leonardo Notte (Stefano Accorsi) è un pubblicitario ambizioso e privo di scrupoli che da attivista di estrema sinistra si ricicla come personaggio dell’alta borghesia della Milano bene anni Ottanta e Novanta, cercando di sfruttare al meglio le sue conoscenze per fare carriera e ottenere sempre maggiori guadagni. Notte è un personaggio dalla morale discutibile, che ama follemente il sesso e che in 1992 ha una storia puramente fisica con Veronica Castello, un altro personaggio chiave della serie che ritroviamo il 1993.

Completamente nuovo è invece il personaggio di Arianna, interpretata da Laura Chiatti, avvenente ma gelossissima fisioterapista fidanzata proprio con Leonardo Notte, che a sua volta affiancherà Berlusconi consigliandolo e supportandolo nella sua ascesa politica.

Un altro personaggio molto controverso è quello di Pietro Bosco, interpretato da Guido Caprino. Costantemente ubriaco o drogato, Bosco milita nella Lega da cui viene prima cacciato, poi riaccolto grazie all’amico Bortolotti. Ci sono poi Luca Pastore, interpretato da Domenico Diele, che oltre all’indagine Mani Pulite indaga privatamente sulla malasanità. Accanto a lui c’è il giudice Antonio Di Pietro, interpretato da Antonio Gerardi, che continua ossessivamente la ricerca di prove per riuscire a incastrare una volta per tutte Bettino Craxi.

1993, la serie tv è già un cult

Una menzione particolare va ai due personaggi femminili principali di 1992 che sono al centro anche delle vicende di 1993. Stiamo parlando di Veronica Castello, la bellissima e spregiudicata show-girl interpretata dall’ex Miss Italia Miriam Leone, e di Beatrice Mainaghi, detta Bibi, imprenditrice interpreta da Tea Falco.

La prima è ormai riuscita nella sua impresa ed effettivamente sta diventando famosa: compare in molti programmi televisivi, ma anche sulle copertine dei principali giornali italiani.

Ugualmente testarda, ma molto diversa per indole e modi, è invece Bibi Mainaghi, che è ormai a capo dell’azienda di famiglia; è a lei che spetta il compito di depistare le indagini della procura che la continua a metterla sotto torchio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: