Comprare un immobile con le aste giudiziarie

I migliori affari per acquistare un immobile si sono sempre conclusi con le aste giudiziarie. Le vendite immobiliari operate nelle aste infatti, comportano per l’acquirente un risparmio minimo del 30% sul valore reale dell’unità immobiliare. In questa sede spiegheremo dettagliatamente come comprare un immobile ad un’asta giudiziaria, senza incorrere a problematiche burocratiche e senza trovare brutte sorprese dovute a carichi giuridici o procedimenti di carattere giudiziario sull’immobile da acquistare. I fattori principali per iniziare questo tipo di operazione sono due:
. individuare l’immobile adatto a soddisfare le proprie esigenze;
. sfruttare l’occasione giusta che si presenta in relazione alla base d’asta ed alla disponibilità economica che si ha a disposizione.

In ogni caso è necessario sottolineare che l’asta va abbandonata se dal prezzo di partenza, si arriva pian piano ad un importo eccessivamente elevato, quindi poco conveniente e non più accessibile per le nostre disponibilità economiche. Una volta individuato l’immobile che interessa, è consigliabile prima di partecipare all’asta, effettuare un sopralluogo sul posto, previo appuntamento fissato con il custode del tribunale che darà l’autorizzazione ad entrare nella proprietà nella quale è ubicata l’unità abitativa e rendersi conto personalmente e dal vivo, della situazione in cui versa l’immobile, per poter valutare se vale la pena partecipare all’asta oppure desistere. Inoltre è consigliabile controllare i dati sulle perizie che sono state fatte e sono consultabili direttamente e gratuitamente on line, questi dati sono molto importanti perché offrono indicazioni tecniche utili per conoscere meglio ciò che si sta tentando di acquistare.

A volte per non incorrere in acquisti poco convenienti, si può fare ricorso alla consulenza di professionisti che assistono i potenziali acquirenti in ogni operazione relativa alla partecipazione presso l’asta giudiziaria. Infatti è inevitabile che dietro l’acquisto di un immobile ci possano essere delle insidie nascoste relative a vincoli derivati da vizi e pendenze o eventuali cause civili o ancora peggio sequestri conservativi. L’ausilio di una consulenza operata da professionisti del settore, può evitare di incorrere in questi fastidiosi ostacoli che comprometterebbero la positiva riuscita dell’operazione.

Un altro consiglio molto importante è quello di valutare se l’immobile ha già fatto parte di un’asta andata deserta oppure no, questo fattore è di fondamentale importanza perché se in un’asta precedente l’offerta è andata deserta, allora il prezzo di partenza subirà ulteriori diminuzioni e di conseguenza diventerà ancor più conveniente. Durante l’asta infine, si consiglia di non offrire importi esageratamente alti, ma lanciare le proprie offerte con il minimo importo previsto per tenere basso il costo durante la trattativa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: